Cinema e Televisione Wiki
Advertisement

Alien: Engineers, noto anche in vari momenti durante il suo sviluppo come Alien: LV-426, Alien: Genesis e Alien: Origins,[1] è stato la bozza del copione per un prequel di Alien scritto nel 2011 da Jon Spaihts. La storia modificata è poi divenuta il film spin-off Prometheus. Mentre i personaggi e la trama complessiva di Alien: Engineers sono stati mantenuti in Prometheus, lo script è comunque molto diverso dal film che è stato realizzato.

Trama

Tre ingegneri atterrano su un pianeta lussureggiante. Uno di essi mangia un pezzo di torta cerimoniale, cucinata in uno sciame di piccoli insetti simili a scarabei che lo dissolvono. Su una montagna vicina, una donna umana primitiva guarda i restanti Ingegneri ripartire a bordo della loro nave mentre uno degli scarabei la morde sul retro del collo, fondendola con il DNA dell'Ingegnere defunto.

Indeterminati secoli dopo, la dottoressa Jocelyn Watts e il professor Martin Holloway stanno scavando sott'acqua utilizzando una coppia di sommergibili. Essi scoprono un grande obelisco con scritte aliene. Tornati in superficie essi studiano le scansioni dell'obelisco e scoprono, nascoste nel testo alieno, una serie di coordinate stellari. Essi informano della cosa Peter Weyland, presidente delle Weyland Industries, il quale accetta di finanziare una spedizione scientifica per seguire la mappa stellare alla sola condizione che ogni tecnologia aliena che essi scopriranno dovrà essere consegnata alla sua impresa. Non trovando un altro finanziatore, Watts e Holloway accettano. Il direttore delle operazioni di Weyland, Lydia Vickers, e un avanzato prototipo di androide di nome David, li accompagnano nel viaggio.

Il gruppo si dirige verso il sistema indicato sull'obelisco a borde dell'astronave Magellan, comandata dal Capitano Janek. Janek, come la maggior parte del suo equipaggio, è scettico e preoccupato per la missione, ma hanno accettato di prendere parte ad essa con la promessa di ricevere paga tripla. La Magellan raggiunge la sua destinazione, il sistema stellare Zeta II Reticuli, e trova traccia di strutture potenzialmente non naturali su una luna chiamata LV-426. La squadra scopre diverse piramidi sulla superficie della luna, tra cui un grande complesso all'interno di una serie di crateri regolari collegati da trincee profonde, suggerendo che si tratti di una costruzione artificiale. Janek atterra sull'LV-426 e il team scientifico inizia ad indagare. Entrati nella più grande piramide, essi cominciano a mappare la struttura con dei droni remoti. Spaventati da una registrazione olografica, due della squadra, Fifield e Millburn, decidono di fare ritorno alla nave. Il resto della squadra scopre attrezzature per la terraformazione al centro della piramide, così come una pila di antichi cadaveri di Ingegnere eviscerati.

A satellite the Magellan left in orbit detects a large storm front moving with the moon's sunset, and Janek orders everyone back to the ship. They barely make it; Watts is almost blown away by the savage winds but David rescues her. Once on board, they realise Fifield and Millburn never returned. They contact the men by radio, and find they have become lost inside the pyramid. They have plenty of supplies, and Janek tells them to hold out until they can return after the storm has passed in the morning. The team on the Magellan celebrate their discovery. Afterwards, Watts and Holloway autopsy an Engineer's decaying head that they recovered from the pyramid.

Modifiche

Prima dell'inizio delle riprese la sceneggiatura venne pesantemente modificata da Damon Lindelof. La modifica più importante è stata la rimozione dell'elemento prequel della sceneggiatura, spostando l'ambientazione della storia al pianeta LV-223 e girando il film in modo autonomo ambientato nello stesso universo di Alien, ma non ad esso direttamente collegato. Questa dissociazione anche comportato la completa rimozione degli Xenomorfi dalla storia. Invece, l'arma biologica utilizzata dagli Ingegneri nel film è diventato un liquido nero che sembra essere copiato da quello presente nella serie televisiva X-Files. Nonostante questi cambiamenti, l'idea che gli Ingegneri hanno cercato di distruggere l'umanità servendosi di un'arma che si è poi ritorta contro di essi è stata ripresa nel film realizzato.

È interessante notare che la compagnia di Peter Weyland è conosciuta come Weyland Industries nella sceneggiatura di Spaihts, esattamente come è nota nel film Alien vs Predator. Nel film Prometheus la società è stata invece chiamata Weyland Corp.

Sono inoltre presenti numerose modifiche nei nomi: la Magellan è stata ribattezzata USCSS Prometheus, Jocelyn Watts è diventata Elizabeth Shaw, Martin Halloway è diventato Charlie Halloway, Lydia Vickers è diventata Meredith Vickers .


Note

questa pagina è stata revisionata l'ultima volta il giorno 26-06-2021


Advertisement