Cinema e Televisione Wiki
Advertisement

I corti dei Simpson è una serie di cortometraggi animati di un minuto che andò in onda nel varietà statunitense The Tracey Ullman Show per tre stagioni, prima che i protagonisti finissero nel loro proprio show da prima serata, la famosa serie animata chiamata I Simpson. I corti furono creati dal cartoonist Matt Groening in collaborazione con James L. Brooks. All'inizio Groening aveva pensato di trasportare sul piccolo schermo la sua striscia a fumetti Life in Hell, ma quando realizzò che ciò avrebbe comportato la rescissione dei diritti di pubblicazione per quest'ultima opera, decise di prendere un'altra strada.[1] Frettolosamente ebbe l'idea di delineare come protagonista dei corti la sua versione di una famiglia disfunzionale, e diede ai personaggi lo stesso nome di quello dei suoi familiari[1]: il personaggio di Homer Simpson era il padre di Groening, Marge sua madre, Bart era basato su Groening stesso (Matt, ma fu scelto come nome l'anagramma di "brat"[2] che in inglese vuol dire 'monello'), Lisa e Maggie alle sue due sorelle più piccole.

Lo storyboard e la sceneggiatura dei corti fu curata da Matt Groening.[3] La famiglia era rozzamente disegnata, poiché Groening aveva sottoposto schizzi di base agli animatori, supponendo che li avrebbero 'puliti'; invece semplicemente ricalcarono i suoi disegni.[1] L'animazione fu prodotta in America agli studi Klasky Csupo,[4] con Wesley Archer, David Silverman, e Bill Kopp come animatori per la prima stagione.[3] Dopo la stagione uno, i corti furono animati da Archer e Silverman.[3] Georgie Peluse era il colorista e la persona che decise di colorare di giallo la pelle dei personaggi.[3]

I personaggi ebbero le stesse voci che furono usate ne I Simpson. Dan Castellaneta fu voce di Homer Simpson, Abraham Simpson, e Krusty il Clown. La voce di Homer suona in maniera differente nei corti rispetto a molti episodi dello show principale. Essa infatti era, all'inizio, vagamente ispirata a quella di Walter Matthau, ma diventò più robusta e umoristica nello show di mezz'ora, permettendo a Homer di coprire una vasta gamma di emozioni. Julie Kavner, Nancy Cartwright, e Yeardley Smith furono rispettivamente le voci di Marge Simpson, Bart Simpson, e Lisa Simpson.

I corti comparvero nelle prime tre stagioni del Tracey Ullman Show. Dalla quarta e ultima stagione del varietà era in onda lo show di mezz'ora. Nelle prime due stagioni, i corti erano divisi in tre o quattro parti, nella terza stagione ogni episodio rappresentava una singola storia.

Tracey Ullman intentò una causa legale, affermando che il suo show era la fonte del successo dei Simpson e perciò richiese una parte dei guadagni provenienti dai corti. Alla fine, la causa fu respinta in favore del network.

Solo pochi di questi corti sono stati rilasciati su DVD. "Good Night" fu incluso nel DVD della stagione uno de I Simpson. Cinque di questi corti furono inclusi, nello show di mezz'ora, nella puntata - clip show "138Esimo Episodio Spettacolare", presente nel DVD della stagione sette. I cinque corti presentati nell'episodio erano "Good Night", "The Perfect Crime", "Space Patrol", "World War III", e "Bathtime". Un altro corto doppiato in italiano, presentato in "Non puoi dire sempre quello Kent ti pare", è "Family Portrait", per festeggiare il 400esimo episodio. Groening ha annunciato che presto tutti i corti saranno disponibili per il download sui telefoni cellulari.

Episodi

Prima stagione (1987)

  • Buona notte (Good Night)
  • Guardando la TV (Watch The TV)
  • Bart saltatore (Bart Is Jumping)
  • Baby-Sitter per Maggie (Bart N' Lisa Are Baby-Sitter)
  • Il ciuccio (Attention On Maggie)
  • Gara di rutti (Eat N' Burp)
  • Ora di cena (It's Time For Dinner)

Seconda stagione (1987 - 1988)

  • Le boccacce (Shut Up)
  • Il funerale (The Funeral)
  • I pensieri di Maggie (Maggie's Brain)
  • Il Football (The Football)
  • Il castello di carte (House of Cards)
  • La cena di Bart e Homer (Bart and Dad Eat Dinner)
  • Pattuglia spaziale (Space Patrol)
  • Bart dal barbiere (Bart's Haircut)
  • La Terza Guerra Mondiale (World War III)
  • Il crimine perfetto (The Perfect Crime)
  • Storie di paura (Scary Stories)
  • Il nonno e i ragazzi (Grandpa and the Kids)
  • La pesca (Gone Fishin)
  • Andando in Skateboard (Skateboarding)
  • I pagani (The Pagans)
  • Rinchiuso (The Closet)
  • L'acquario (The Aquarium)
  • Ritratto di famiglia (Family Portrait)
  • Il singhiozzo di Bart (Bart's Hiccups)
  • Il salvadanaio (The Money Jar)
  • Il museo d'arte (The Art Museum)
  • Zoostoria (Zoo Story)

Terza stagione (1988 - 1989)

  • Chiudete il becco, Simpson! (Shut Up Simpsons!)
  • Il gioco dei tre bicchieri (The Shell Game)
  • Lo show di Bart Simpson (The Bart Simpson Show)
  • Il sacco (Punching Bag)
  • Natale Simpson (Simpson Xmas)
  • Lo Show di Krusty il Klown (The Krusty the Klown Show)
  • Bart l'eroe (Bart the Hero)
  • La piccola fantasia di Bart (Bart's Little Fantasy)
  • Film di paura (Scary Movie)
  • Ipnosi casereccia (Home Hypnotism)
  • Il taccheggio (Shoplifting)
  • Il canyon dell'eco (Echo Canyon)
  • Il bagno (Bathtime)
  • L'incubo di Bart (Bart's Nightmare)
  • Bart della giungla (Bart of the Jungle)
  • Terapia di famiglia (Family Therapy)
  • Maggie in pericolo - Prima parte (Maggie in Peril: Chapter One)
  • Maggie in pericolo - La conclusione mozzafiato (Maggie in Peril: The Thrilling Conclusion)
  • TV Simpson (T.V. Simpsons)



Note

questa pagina è stata revisionata l'ultima volta il giorno 28-10-2021
  1. 1,0 1,1 1,2 'The Simpsons': America's First Family, special della BBC presente nel DVD della stagione 1 de I Simpson
  2. Alan Paul. Matt Groening (Interview) , «Flux Magazine», 6
  3. 3,0 3,1 3,2 3,3 Daryle Cagle. The David Silverman Interview. MSNBC. URL consultato in data 06-10-2007.
  4. Harvey Deneroff. Matt Groening's Baby Turns 10, «Animation Magazine», Vol. 14, 2001, 1


Advertisement