Cinema e Televisione Wiki
Advertisement
Pieces
Mil gritos tiene la noche
Una scena del film
Titolo originale: Mil gritos tiene la noche
Lingua originale: Spagnolo, inglese
Paese: {{{paese}}}
Anno: {{{annouscita}}}
Durata: 85 min
Colore: Colore
Audio: Sonoro
Rapporto: 1,85 : 1
Genere: {{{genere}}}
Regia: {{{regista}}}
Soggetto: {{{soggetto}}}
Sceneggiatura: {{{sceneggiatore}}}
Produttore: {{{produttore}}}
Produttore esecutivo: Edward L. Montoro
Produttore associato: {{{produttoreassociato}}}
Coproduttore:
Coproduttoreesecutivo: {{{coproduttoreesecutivo}}}
Coproduttoreassociato: {{{coproduttoreassociato}}}
Assistente produttore: {{{assistenteproduttore}}}
Produttore 3D: {{{3Dproduttore}}}
Casa di produzione: Almena Film Production, Film Ventures International (FVI), Fort Films e Montoro Productions Ltd.
Distribuzione (Italia):
Storyboard: {{{storyboard}}}
Art director: {{{artdirector}}}
Character design: {{{characterdesign}}}
Mecha design: {{{mechadesign}}}
Animatori: {{{animatore}}}
Interpreti e personaggi
{{{attori}}}
Doppiatori originali:
{{{doppiatorioriginali}}}
Doppiatori italiani:
{{{doppiatoriitaliani}}}
Episodi:
Fotografia: {{{fotografo}}}
Montaggio: {{{montatore}}}
Effetti speciali: {{{effettispeciali}}}
Musiche: {{{musicista}}}
Tema musicale: {{{temamusicale}}}
Scenografia: {{{scenografo}}}
Dialoghi: {{{dialoghista}}}
Costumi: {{{costumista}}}
Trucco: {{{truccatore}}}
Sfondi: {{{sfondo}}}
Premi:
{{{premi}}}
Prequel: {{{prequel}}}
Sequel: {{{sequel}}}
Si invita a seguire le linee guida del Progetto Film


Pieces è un film del 1982 diretto da J.Piquer Simon.

Trama[]

1942: un bambino chiuso nella sua stanza sta completando un puzzle raffigurante una donna nuda ma viene interrotto improvvisamente dalla madre, la quale, vedendo il suo morboso passatempo va su tutte le furie. Il piccolo non si perde d'animo e imbracciata un'ascia, colpisce ripetutamente la donna incredula riducendola a pezzi.

Quarant'anni dopo un maniaco miete vittime tra le ragazze di un college, portando via alle malcapitate ogni volta una parte diversa del corpo. Il tenente di polizia Bracken, a capo delle indagini, fa infiltrare l'agente Mary Riggs nell'ambiente dove l'omicida è solito scegliere le sue prede.

La donna, insieme allo studente Kendall, proverà a scoprire l'identità dell'assassino seriale e ad arrestarlo...

Note[]

Anonimo thriller/horror pseudo-argentiano diretto dal mediocre regista spagnolo J.Piquer Simon, che evidente affascinato dallo splatter giovanilistico di Venerdì 13 e dalle possibilità sanguinarie inespresse dal classico di Tobe Hooper Non aprite quella porta, cerca maldestramente di fondere i suoi maestri con un budget limitato.

L'inizio del film, con un matricidio operato tramite ripetuti colpi d'ascia in testa che rimanda al film Nightmare di Romano Scavolini, sembra promettere bene; ma poi il film vira verso il thriller d'indagine puntando sul discreto mestiere di Christopher George (l'ispettore Brian) e di Edmund Purdom (il rettore dell'università teatro dei sanguinosi delitti).

Va aggiunto che il film non dimentica di mostrare le grazie di una nutrita schiera di giovani ragazze pronte ad essere fatte a pezzi dal serial killer di turno. Per la cronaca è anche presente un nudo integrale maschile (quello di Ian Sera), ma la scena è vista al buio e non si vede molto bene.

Locandina[]

Mil gritos tiene la noche poster

La locandina originale del film

Advertisement