Cinema e Televisione Wiki
Advertisement

Rai News 24 è un canale televisivo notiziario italiano edito dalla Rai.

Lanciato alle ore 6:00 CEST del 26 aprile 1999, è stato il primo canale notiziario italiano a diffusione nazionale a trasmettere in diretta 24 ore al giorno.

Dipende dalla testata giornalistica Rai News, di cui fanno parte anche il servizio teletext Televideo e il sito Rainews.it, diretta da Paolo Petrecca

Storia[]

La realizzazione di un canale pubblico notiziario, prevista dal contratto di servizio tra la Rai e il Ministero delle comunicazioni, si concretizzò a partire dalle ore 6:00 del 26 aprile 1999, con la nascita di Rai News 24 (visibile via satellite in chiaro, con uno spazio in simultanea su Rai 3), ispirato al canale britannico BBC News 24 (della cui redazione faceva parte anche Carlo de Blasio, attuale vicedirettore della TGR, che da sette anni era a Londra per lavorare nel servizio pubblico radiotelevisivo britannico). Il primo responsabile fu Michele Mezza, mentre il primo conduttore ad apparire in video fu Roberto Amen.

Esordi[]

Agli esordi, Rai News 24 era diretto da Roberto Morrione.

Il canale sperimentava soluzioni allora insolite in Italia, integrando televisione, Rete e tecnologie digitali: significativa fu la scelta di una grafica multischermo, ideata da Giuseppe Rogolino, così come il diffuso utilizzo di collegamenti in videoconferenza con inviati ed esperti. In particolare, per ridurre il numero di bit necessari alla codifica del segnale, lo schermo era diviso in varie finestre: la finestra occupata dal segnale televisivo occupava poco meno della metà del numero di pixel totali, poiché le altre parti dello schermo contenevano testi informativi riguardanti l'ora esatta, i titoli delle notizie principali, gli indici delle borse valori e delle valute, il meteo, gli indirizzi dei siti Internet d'approfondimento per le varie notizie e il logo del notiziario o della rubrica in onda in quel momento.

Nella grafica comparivano simultaneamente tre campi testuali e due video, in modo da far recepire le notizie anche senza ascoltarne l'audio, con un'architettura basata sull'HTML.

Fino al 19 maggio 2000 il canale trasmetteva in diretta dal lunedì al venerdì, proponendo solo repliche il sabato e la domenica. Dal giorno dopo le dirette sono estese anche a questi ultimi due giorni.

Sul finire del 2005 Rai News 24 mette a segno varie esclusive sulla guerra in Iraq, informando dell'uso di armi quali il fosforo bianco o il napalm (attraverso un'inchiesta di Sigfrido Ranucci) da parte dell'esercito statunitense, e del comportamento in combattimento di alcuni soldati italiani a Nassiriya. Questi e altri risultati giornalistici sono stati ottenuti nonostante la notevole scarsezza di risorse economiche e tecnologiche al confronto delle altre grandi testate Rai (il primo bilancio era di soli 42 miliardi di lire, di cui 10 solo per spese di redazione). La questione si è ripresentata più volte negli anni successivi.

La direzione Mineo[]

Il 10 novembre 2006 Rai News 24 apre un proprio canale ufficiale su YouTube, con video tratti dai notiziari e dalle rubriche andate in onda, rimossi nel 2014 a causa della fine della collaborazione tra la Rai e il sito di condivisione video.

Il 25 novembre 2006, con la direzione di Corradino Mineo, il canale inaugura un nuovo logo, una nuova sigla e una nuova veste grafica a tutto schermo, progettata ancora una volta da Giuseppe Rogolino, che successivamente subirà una modifica da parte del grafico Marco di Cesare. Venne inoltre introdotta la doppia conduzione per alcune edizioni del notiziario. In collaborazione con Rai 3, si lavora alla realizzazione di un telegiornale in lingua araba per Rai Med. Nello stesso periodo, il canale sbarca anche sul digitale terrestre.

Sviluppi e contrasti con la Rai[]

Tra il 2010 e il 2012, grazie anche al passaggio al digitale terrestre, Rai News 24 registra uno sviluppo in termini di ascolti, ma sorgono alcuni contrasti tra la redazione e l'editore Rai per vari motivi.

Il 3 maggio 2010 la Rai decide che il simulcast del canale su Rai 3 terminerà anticipatamente alle ore 7, per fare spazio a Buongiorno Italia, un nuovo programma a cura della TGR, ma questa decisione non viene gradita dalla redazione.

Il 18 maggio 2010, in occasione della transizione televisiva al digitale terrestre in Lombardia e Piemonte orientale, la Rai lancia la nuova identità grafica aziendale e la nuova offerta televisiva. In quest'ottica, Rai News 24 diventa semplicemente Rai News (senza il 24), adottando di conseguenza una nuova grafica, per la quale la redazione segnala problemi tecnici, di leggibilità e funzionalità, in particolare durante la messa in onda delle ultim'ora.

Lo stesso giorno viene ampliato il novero di canali, con la nascita di Rai Sport 2. Ciò comporta lo spostamento da parte di Rai Way del canale dal mux B al mux A (dal mux 3 al mux 1 nelle aree interamente digitali). A causa di un cambio dei parametri tecnici legati alla sintonizzazione, sulla frequenza satellitare precedentemente in uso, viene attivato il segnale di Rai Sport 2: pertanto Rai News risulta irricevibile fino a una nuova sintonizzazione. I telespettatori di varie zone d'Italia lamentano problemi di ricezione su entrambe le piattaforme e interruzioni della diretta tv.

A seguito di ciò, i giornalisti decidono di interrompere la programmazione di Rai News e convocano una riunione straordinaria del comitato di redazione in studio, trasmessa in diretta sul canale (sotto il controllo di Vittorio Di Trapani). All'assemblea partecipa il segretario dell'Associazione Stampa Romana, Paolo Butturini, che annuncia l'intenzione di denunciare la Rai per interruzione di pubblico servizio e parlando apertamente di oscuramento del canale.

La Rai risponde con un comunicato in cui nega recisamente di aver oscurato il canale e dichiara di aver avvisato la redazione dell'intervento tecnico imminente. In un'altra nota l'editore ribadisce il ruolo strategico di Rai News, assicurando di aver debitamente allertato i telespettatori sulla necessità di una nuova sintonizzazione degli apparecchi (comunicato Rai Way del 17 maggio 2010). La Rai afferma, tra l'altro, che lo spostamento di multiplex garantisce a Rai News una maggiore copertura nazionale e la possibilità di trasmettere programmi regionali (procedura tecnicamente impossibile su un multiplex con trasmissione in isofrequenza come Rai Mux B). Per settembre, infatti, viene prefigurato lo spostamento dell'edizione notturna del telegiornale regionale da Rai 3 a Rai News, ma sia la redazione della TGR sia quella di Rai News non approveranno questa scelta e ne otterranno in seguito l'annullamento.

Il 29 agosto 2011 Rai News 24 passa in un nuovo studio provvisorio per consentire alcuni lavori di ristrutturazione del precedente. In questa occasione vengono sperimentate nuove soluzioni tecniche: illuminazione a diodi, in grado di ridurre i consumi e la dispersione termica, e nuove telecamere a controllo remoto.

A partire dall'ottobre 2011 il canale, per scelta aziendale, ospita alcune rubriche quotidiane della TGR, ovvero Piazza Affari (attualmente in onda su Rai 3) e Italia Sera (programmato alle 22:00 e chiuso nel dicembre successivo). Sia la TGR che Rai News non approvano queste variazioni di palinsesto.

Nello stesso mese, il direttore Corradino Mineo spiega (in un editoriale e in alcune interviste rilasciate ad altre testate) le difficoltà di Rai News a operare efficientemente, a causa di scarsi mezzi tecnici e collaboratori a disposizione, circostanza a suo giudizio legata al disinteresse dell'azienda nei confronti della rete. Il direttore lamenta, in particolare, la mancanza in studio di operatori di ripresa, con il conseguente obbligo di adottare telecamere fisse (e dunque una qualità bassa dell'immagine televisiva), la povertà della grafica, (dovuta all'assenza di una redazione appositamente preposta alla sua gestione), la carenza di personale e molteplici altri problemi.

Il 15 dicembre 2011 Rai News rinnova sigla e grafica, con il passaggio al formato panoramico 16:9: è pertanto il primo telegiornale della Rai a trasmettere con questo rapporto d'aspetto. La Rai annuncia inoltre la nuova versione dello storico studio del canale per i primi mesi del 2012, ma di fatto il progetto si concretizzò solo a inizio 2013.

Dal marzo 2012, sulla falsariga del canale notiziario concorrente TGcom24, Rai News comincia a realizzare notiziari flash in onda sugli altri canali digitali della Rai come "pillole informative" (che tra l'altro ottengono l'effetto di promuovere la rete). Inoltre, per la politica di contenimento dei costi praticata dalla Rai, viene ridotto di 300.000 euro il bilancio del canale, che scende così a poco più di cinque milioni di euro.

Nello stesso anno, la Rai progetta una fusione di Rai News e Televideo, affidando il compito al vicedirettore generale Antonio Marano, ma anche questa idea non incontra l'approvazione delle due testate.

La direzione Maggioni e la nascita del portale Rainews.it[]

L'8 gennaio 2013 Corradino Mineo lascia la direzione del canale, in quanto candidato come capolista al Senato della Repubblica nelle liste siciliane del Partito Democratico. Due giorni dopo il CdA della Rai nomina alla direzione l'ex conduttrice e responsabile degli speciali del TG1 Monica Maggioni.

Il 24 febbraio 2013, alle 7:00, il canale riprende il nome storico di Rai News 24, allestendo al contempo un nuovo studio.

Il 14 giugno, il CdA della Rai ratifica la fusione della redazione di Rai News 24 con quella di Televideo, prodromo alla nascita della testata unificata Rai News e del portale omonimo, che diventa realtà il 1º dicembre, a cui la Rai affida il compito di fare da riferimento principale dell'informazione Rai in rete, unendo i siti di Rai News 24 e Televideo in un unico portale.

La Maggioni modifica inoltre la linea editoriale del canale, focalizzandosi principalmente sull'attualità e gli eventi in diretta. Cambia anche il palinsesto, varando anche nuove rubriche: Di Mattina, condotta inizialmente da Silvana Pepe, poi da Roberto Vicaretti ed Emanuela Bonchino; Con il tempo che corre, condotta da Alessandro Baracchini e Paolo Cappelli; Tutto in un'ora, condotta da Silvana Pepe dalle 20:00 alle 21:00. Inoltre le risorse economiche e i mezzi tecnici e umani a disposizione vengono considerevolmente aumentati.

Sul fronte degli ascolti, nel 2013 Rai News 24 mostra un leggero aumento dell'ascolto medio rispetto all'anno precedente, mentre l'indice del 2014 rivela un calo dell'11% rispetto all'anno precedente e di quello prima. Ciononostante, Rai News 24 comunque la sua primazia tra i canali notiziari in Italia. Alcune testate giornalistiche ed esponenti politici giudicarono scarsi tali risultati rispetto agli investimenti, mentre il portale Rainews.it ottenne il 300º posto tra i siti più visitati dagli utenti italiani.

Interim Marzoli/Giojelli e la direzione Di Bella[]

Il 5 agosto 2015 Monica Maggioni lascia la direzione di Rai News 24 in seguito alla sua nomina a presidente della Rai. Dal giorno dopo, la direzione del canale viene affidata ad interim alla vicedirettrice Mirella Marzoli.

Il 27 settembre Rai News 24 adotta una nuova sigla, veste grafica e studio, con un sistema tecnologico rinnovato.

Il 31 ottobre il canale viene premiato agli Eutelsat TV Awards nella categoria News.

Il 5 novembre 2015 la guida ad interim di Rai News 24 passa al vicedirettore Giancarlo Giojelli; il protrarsi di tale gestione temporanea suscita proteste da parte della redazione, che si placheranno il 3 febbraio 2016 con la nomina a direttore di Antonio Di Bella da parte del consiglio di amministrazione. Con lui il canale subisce alcune modifiche, dalla grafica alla programmazione, con la nascita di nuovi programmi che affiancano quelli già in onda (per esempio, Telegram, condotto dal direttore, in onda tutti i giorni dalle 18:00 alle 18:20, e Newsroom Italia, condotto da Paolo Poggio).

Dal 4 gennaio 2017, Rai News 24 trasmette in alta definizione su Tivùsat.

Il 28 marzo 2018, Rai News 24 passa dalla numerazione 20 alla 24 su Tivùsat, in seguito all'assegnazione della LCN da parte del nuovo canale di Mediaset 20.

Dal 15 marzo 2020, per effetto dell'emergenza sanitaria COVID-19, Rai News 24 sospende fino a settembre i collegamenti televisivi di Rai Mobilità.

Dal giorno dopo, sempre a causa di tale emergenza, sostituisce alcune edizioni del TG1 fino a maggio su Rai 1.

La direzione Vianello[]

Il 29 luglio 2020, il Consiglio di Amministrazione della Rai, su proposta dell'Amministratore Delegato Fabrizio Salini, approva all'unanimità la nomina di Andrea Vianello alla direzione di Rai News al posto di Di Bella, che torna a ricoprire l'incarico di corrispondente Rai dagli Stati Uniti.

La direzione Petrecca[]

Il 18 novembre 2021 il CdA della Rai, su proposta dell'amministratore delegato Carlo Fuortes, approva la nomina di Paolo Petrecca come direttore di Rai News, di cui era già vicedirettore.

Il 14 dicembre 2021, in seguito ad una riorganizzazione delle frequenze, sparisce la versione SD dal satellite, rimanendo disponibile solo in alta definizione. Grazie a ciò, il canale diventa visibile in chiaro.

A partire dal 2022, le trasmissioni di Rai News 24 vengono progressivamente diffuse con la codifica MPEG-4 e ricevibili solo da televisori e decoder abilitati alla visione dei canali in alta definizione. Il passaggio del canale alla nuova codifica avviene regione per regione, nelle stesse date previste per l'attivazione delle nuove frequenze stabilite dal Ministero dello sviluppo economico.

Nel dettaglio:

  • Dal 3 gennaio in Valle d'Aosta
  • Dal 4 gennaio in Sardegna
  • Dal 10 gennaio in Piemonte
  • Dal 20 gennaio in Lombardia
  • Dal 10 febbraio in Trentino-Alto Adige
  • Dal 24 febbraio in Veneto
  • Dal 1º marzo in Friuli-Venezia Giulia
  • Dal 2 marzo in Emilia-Romagna
  • Dall'8 marzo nel resto d'Italia.

Dal 26 marzo 2022, Rai News 24 propone un piccolo spazio in lingua ucraina alle 15:00 per informare i rifugiati in Italia dopo lo scoppio della guerra in Ucraina.

Dal 4 aprile 2022 viene utilizzato un nuovo logo, con una nuova sigla e anche uno studio temporaneo, in attesa di quello definitivo progettato da Renzo Piano, Massimo Alvisi e Junko Kirimoto, oltre a una revisione del palinsesto, con il debutto di nuove rubriche. Parte della veste grafica è tuttavia rimasta invariata sino al debutto del nuovo studio, avvenuto il 24 settembre successivo.

Dal 21 novembre 2022, Rai News 24 propone uno spazio informativo in lingua inglese prodotto in collaborazione con Rai Italia.

Advertisement